ACCOUNT
 
 
Detrazioni Fiscali 2017-2021

 

Pubblicata con Legge del 11/12/2016 n.232, in Gazzetta Ufficiale n.297 del 21/12/2016, la Legge di stabilità 2017 che entra in vigore il 01/01/2017, che contiene le detrazioni fiscali 2017:

·      ECOBONUS

·      SISMA BONUS

·      DETRAZIONI RISTRUTTURAZIONE

·      BONUS MOBILI

 

 

1.   ECOBONUS

Case singole:

Il Governo, nella Legge di Stabilità 2017, estenderà al 2017 la detrazione 65% per gli interventi di efficienza energetica nelle case singole. Fino al 31 dicembre 2017.

In condominio:

l’Ecobonus 2017 prevede una detrazione del 65% che può arrivare al 70% se riguarda l’involucro (es. cappotto) dell’edificio e al 75% se la certificazione prova che il miglioramento della prestazione energetica invernale e estiva raggiunge determinati standard.

Il Bonus è stabilizzato fino al 2021 e rimane detraibile in 10 anni.

Le detrazioni sono calcolate su un ammontare complessivo delle spese non superiore a 40.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio. Per tali interventi i condomini possono cedere la detrazione ai fornitori che hanno effettuato gli interventi nonché a soggetti privati, con la possibilità che il credito sia successivamente cedibile. Rimane esclusa la cessione ad istituti di credito ed intermediari finanziari. Tali detrazioni sono usufruibili anche dagli Istituti autonomi per le case popolari, comunque denominati, per gli interventi realizzati su immobili di loro proprietà adibiti ad edilizia residenziale pubblica

L’Ecobonus è esteso anche agli alberghi (come credito d’imposta).

 

 

2.   SISMA BONUS

L’agevolazione è al 50% in cinque anni, dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021. Nel caso di interventi che portano a una classe di rischio inferiore le aliquote cambiano:

·      70% e 80% nel caso di passaggio rispettivamente a una o due classi di rischio in meno,

·      75% e 85% se gli interventi riguardano le parti comuni di edifici condominiali.

A differenza della precedente normativa, tale beneficio si applica non solo agli edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2), ma anche agli edifici situati nella zona sismica 3 (in cui possono verificarsi forti terremoti ma rari).

Le detrazioni si applicano su un ammontare delle spese non superiore a 96.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari di ciascun edificio. Per tali interventi i condomini possono cedere la detrazione ai fornitori che hanno effettuato gli interventi nonché a soggetti privati, con la possibilità che il credito sia successivamente cedibile. Rimane esclusa la cessione ad istituti di credito ed intermediari finanziari.

Tra le spese detraibili per la realizzazione degli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche, a decorrere dal 1° gennaio 2017, rientrano anche le spese per la classificazione e verifica sismica degli immobili.

Le nuove detrazioni previste per le misure antisismiche degli edifici non sono cumulabili con agevolazioni già spettanti per le medesime finalità sulla base di norme speciali per interventi in aree colpite da eventi sismici.

Rientrano nelle detrazioni gli interventi effattuati sia su costruzioni adibite ad abitazione sia su costruzioni adibite ad attività produttive.

 

 

3.   DETRAZIONI RISTRUTTURAZIONE

Prorogato per tutto il 2017 il Bonus 50% per chi fa lavori di ristrutturazione.

 

 

4.   BONUS MOBILI

Prorogata al 31 dicembre 2017 la detrazione al 50% per l’acquisto di mobili.

Il bonus mobili e arredi 2017 è una misura di agevolazione fiscale a favore di quanti realizzeranno interventi di ristrutturazione edilizia rientranti tra quelli compresi nella detrazione del 50% sull’imponibile IRPEF. Esso consente di portare in detrazione sulla propria dichiarazione dei redditi fino al 50% delle spese per l’acquisto di mobili destinati ad arredare l’unità immobiliare oggetto dei lavori o le parti comuni del condominio fino a una spesa massima di 10.000 euro rimborsabili in 10 rate annue di pari importo.

Il Bonus Mobili può essere sfruttato da coloro che hanno intrapreso lavori edilizi compresi tra quelli detraibili con il bonus ristrutturazioni a partire dal 1° gennaio 2016 e fino al 31 dicembre 2017.

Per il 2017, non è confermato invece il bonus mobili per le giovani coppie (con almeno un componente under 35).

 

Download: LEGGE DI BILANCIO 2017: schede di lettura (PDF)

Download: LEGGE DI BILANCIO 2017: testo normativo

 

La nostra società è lieta di offrire i propri servizi tecnici ed amministrativi per le attività di progettazione, direzione lavori e pratica di detrazione fiscale.

Per ogni informazione rivolgersi a:
Ing. Giacomo Gambaiani (tel.:051 6389407, e-mail: g.gambaiani@libraing.it)

 


Aggiornato il 07/03/2017